Camoghé e Lago Stabbiello

Ormai lo sappiamo, i laghi hanno sempre il loro fascino. E allora perché non ritornare nella regione del Ritom, dove di laghi ne è zeppo? 

Più precisamente, come prima tappa raggiungiamo il Camoghé, che é una cima non completamente segnata e sì, nella Val Piora non il Camoghé nella Valle d’Isone.
Dopodiché la tappa successiva é il Lago Stabbiello.


Ecco qui la cartina con il percorso.

Di seguito la mappa con le indicazioni per il parcheggio.

Partenza:
Lago Ritom, Val Piora, Ticino.

Arrivo:
Lago Stabbiello, Val Piora, Ticino.

Lunghezza percorso:
11.65 km.

Durata:
1h35 alla B.tta Camoghé;
1h45 al Camoghé;
2h50 al Lago Stabbiello;
4h30 il alla B.tta Föisc;
5h al Lago Ritom.

Difficoltà:
T3.
Dal Passo del Camoghé alla B.tta di Föisc T4.

Dislivello:
840 metri.


Raggiungiamo la diga in macchina e la lasciamo negli appositi parcheggi. Come prima tappa andiamo in direzione del lago Tom, costeggiando dapprima la diga del Ritom, durante il quale siamo tutto il tempo ai piedi della cima del Camoghé per poi salire di quota passando dal Pian di Lec. 

Dall’Alpe Tom proseguiamo in direzione nord-ovest, verso la cima Camoghé. 

Dal Lago, ci inoltriamo un po’ a casaccio nel pascolo seguendo il sentiero battuto. In una mezz’oretta abbondante giungiamo al passo. 

All’omino di pietra, viriamo a sinistra in direzione della cima.
In 15 minuti siamo in vetta e da qui il panorama sui laghi e sulla Leventina è spettacolare.

Oltre a goderci il panorama decidiamo di fare una pausa pranzo, prima di ripartire in direzione del Lago Stabbiello.

Torniamo nuovamente al bivio a 2030 m.s.m e da qui imbocchiamo il sentiero per il lago.
Sentiero che prosegue pianeggiante fino a poco prima del lago. 

Al ritorno ripercorriamo lo stesso sentiero fino alla Bocchetta del Camoghé.
Da qui proseguiamo lungo il sentiero che prosegue ai piedi del pizzo, per poi raggiungere il passo del Camoghé. 

Sentiero segnato sulle cartine ma non indicato sui cartelli in loco. 

Una volta giunti al passo la vista sulla diga è meravigliosa.
La prima parte di discesa fino alla bocchetta di Föisc è molto ripida ed esposta.
Per circa 25 metri vi è una catena per facilitare la discesa. 

In men che non si dica scendiamo per la bocchetta fino a raggiungere la diga del Ritom. 

Passeggiata davvero stupenda.
Per chi soffre di vertigini si consiglia di non fare il giro ad anello ma di ritornare alla diga via lago Tom.

Alla prossima escursione 


English


We know, lakes always have their charm. So why not return to the Ritom region, where it is full of lakes?

More precisely, as the first stop we reach the Camoghé, which is a not completely marked peak and yes, in the Val Piora not the Camoghé in the Valle d’Isone.
Then the next stop is the Stabbiello Lake.


Here is the map with the route.

Below is the map with directions for parking.

Departure:
Ritom lake, Val Piora, Ticino.

Arrive:
Stabbiello Lake, Val Piora, Ticino.

Path length:
11.65 km.

Duration:
1h35 at B.tta Camoghé;
1h45 at Camoghé;
2h50 to Lake Stabbiello;
4h30 on to B.tta Föisc;
5h to Lake Ritom.

Difficulty:
T3.
From Passo del Camoghé to B.tta di Föisc T4.

Difference in altitude:
840 meters.


We reach the dam by car and leave it in the special parking lots. As a first stop we go in the direction of Lake Tom, first along the Ritom dam, during which we are all the time at the foot of the top of Camoghé and then climb in altitude passing through Pian di Lec.

From Alpe Tom we continue in a north-westerly direction, towards the Camoghé peak.

From the lake, we walk a little haphazardly into the pasture following the beaten path. In about half an hour we reach the pass.

At the stone man, we veer left towards the top.
In 15 minutes we are at the top and from here the view over the lakes and the Leventina is spectacular.

In addition to enjoying the view, we decide to take a lunch break, before leaving for Lake Stabbiello.

We return again to the crossroads at 2030 m.a.s.m and from here we take the path to the lake.
Path that continues flat until just before the lake.

On the way back, we retrace the same path to the Bocchetta del Camoghé.
From here we continue along the path that continues at the foot of the Pizzo Camoghé, to then reach the Camoghé pass.

Path marked on the maps but not indicated on the signs on site.

Once you get to the pass, the view of the dam is wonderful.
The first part of the descent to the Föisc pass is very steep and exposed.
For about 25 meters there is a chain to facilitate the descent.

In no time at all we go down the pass until we reach the Ritom dam.

Really great walk.
For those who suffer from vertigo it is advisable not to take the loop but to return to the dam via Lake Tom.

See you on the next excursion

Latest posts by Graubünden on Tour (see all)

Rispondi