Piz Martum – Via Alp de Palazi

Ed eccoci per un altro splendido giro con il nostro piccolo ometto.

Questa escursione è stata già intrapresa da noi nell’agosto del 2018.
Per renderla un pochino differente, abbiamo deciso di fare un giro ad anello passando per l’Alp de Palazi e poi tornando indietro per la via normale.

Il punto di partenza é Prepiantoo, purtroppo per noi, abbiamo incontrato operai al lavoro per taglio alberi, quindi abbiamo dovuto parcheggiare a lato della strada, un paio di km prima di Prepiantoo.


Ecco qui, la cartina con il percorso.

Di seguito la mappa con le indicazioni per il parcheggio.

Partenza:
Prepiantoo, Val Mesolcina, Grigioni.

Arrivo:
Piz Martum, Val Mesolcina, Grigioni.

Lunghezza percorso:
9.80 km.

Durata:
1h45 la salita;
3h15 il giro completo.

Difficoltà:
T3 + T4 (dal Rifugio fino alla cima, sentiero bianco-blu)

Dislivello:
789 metri.


Dopo aver constatato con nostra grande sfortuna che il passaggio fino alla fine della strada forestale era bloccato da una moltitudine di enormi tronchi d’albero e paker al lavoro, decidiamo di parcheggiare l’auto a lato della strada, all’interno di un piccolo spiazzo un po’ prima di Prepiantoo.

Partiamo seguendo la strada asfaltata per pochi metri, per poi entrare nel bosco e costeggiare il bellissimo monte dove erano presenti alcune cascine.

Continuiamo attraverso il bosco finché raggiungiamo il piccolo stagno posto alla fine della strada forestale.
A questo punto percorriamo la strada asfaltata per alcuni km finché non raggiungiamo una deviazione dove è presente una barriera ed i cartelli dei sentieri, continuiamo verso destra, superando la barriera chiusa.

Continuiamo ancora per alcuni minuti sulla strada forestale finché il sentiero si addentra nel bosco e prosegue così fino all’Alp de Palazi, circa 35 minuti.

Raggiunta l’Alpe, seguiamo i cartelli di legno posti a pochi metri dal rifugio che ci portano a salire alle spalle della cascina.

Ora il sentiero prosegue sempre all’interno del bosco, di tanto in tanto il bosco si apre per regalarci uno splendido panorama sulla Valle Mesolcina.

Superiamo i circa 300 metri di dislivello in poco tempo, questa parte di sentiero era piuttosto ricca di tratti ripidi.

Dopo poco più di un’ora di cammino raggiungiamo lo splendido punto panoramico.

Era già ora di pranzo, così decidiamo di proseguire per l’Alp de Martum dove ci saremmo fermati per mangiare.

In pochi minuti, tramite uno stretto ma pianeggiante sentiero nel bosco, raggiungiamo l’Alp de Martum dove blocchiamo il cronometro e ci fermiamo per fare pranzo.

Con una bellissima vista sul bellinzonese e una giornata favolosa, ci gustiamo un buon pranzetto in compagnia del nostro piccolo esploratore, che quest’oggi affronta la sua prima vera cima!

Dopo aver terminato la nostra pausa pranzo, ci rimettiamo in cammino, ritornando indietro sul sentiero percorso in precedenza, dopodiché, alla deviazione con l’indicazione per il Piz de Molinera svoltiamo seguendo quest’ultima.

Ora il sentiero era segnato “bianco-blu”, di conseguenza non più tanto marcato come il solito “bianco-rosso-bianco” e con alcuni punti ripidi e piuttosto esposti.

Superata la ripida risalita per i 2000 metri, raggiungiamo la cresta e proseguiamo sul crinale fino a raggiungere l’omino di pietra che ci da il benvenuto sul Piz Martum.

Seguendo con gli occhi il crinale sulla quale ci troviamo, intravediamo lo splendido Piz di Molinera.

Di fronte a noi invece la bellissima vista del bellinzonese, chiuso in una valle formata da verdi montagne e sotto di noi la Capanna Brogoldone situata in un vasto piano d’erba.

Lasciata la dedica nel libro posto accanto all’omino, decidiamo che é ora di rientrare.

Ritorniamo giù all’Alp de Martum, poi al punto panoramico ed imbocchiamo il sentiero che prosegue verso il Pian de la Conca, Stabi e poi Prepiantoo fino a raggiungere l’auto parcheggiata.

Splendida escursione con una giornata ancora più pazzesca.

Prima vera cima raggiunta insieme al nostro piccolo esploratore, che emozione!

Mi sento di consigliarvi che per la risalita sia meglio la via normale: meno tratti di sentiero ripidi, più tratti in pianura e più scalini.

Alla prossima escursione.


English


And here we are for another wonderful hike with our little man.

This excursion was already undertaken by us in August 2018.
To make it a little different, we decided to take a loop ride through the Alp de Palazi and then back on the normal route.

The starting point is Prepiantoo, unfortunately for us, we met workers at work for cutting trees, so we had to park on the side of the road, a couple of km before Prepiantoo.


Here is the map with the route.

Below is the map with directions for parking.

Departure:
Prepiantoo, Val Mesolcina, Graubünden.

Arrival:
Piz Martum, Val Mesolcina, Graubünden.

Path length:
9.80 km.

Duration:
1h45 the climb;
3h15 the complete tour.

Difficulty:
T3 + T4 (from the Refuge to the top, white-blue path)

Difference in altitude:
789 meters.


After realizing to our great misfortune that the passage to the end of the forest road was blocked by a multitude of huge tree trunks and pakers at work, we decide to park the car on the side of the road, inside a small open space a little before Prepiantoo.

We start following the asphalted road for a few meters, and then enter the woods and skirt the beautiful mount where there were some stone houses.

We continue through the woods until we reach the small pond at the end of the forest road.
At this point we walk along the paved road for a few km until we reach a detour where there is a barrier and the trail signs, we continue to the right, passing the closed barrier.

We continue for a few minutes on the forest road until the path enters the woods and continues like this up to Alp de Palazi, about 35 minutes.

Once we reach the Alp, we follow the wooden signs placed a few meters from the refuge that lead us to climb behind the stone house.

Now the path always continues inside the forest, from time to time the forest opens up to give us a splendid view of the Mesolcina Valley.

We overcome about 300 meters in altitude in a short time, this part of the path was rather full of steep sections.

After just over an hour of walking we reach the splendid viewpoint.

It was already lunchtime, so we decided to continue to Alp de Martum where we would stop to eat.

In a few minutes, through a narrow but flat path in the woods, we reach the Alp de Martum where we stop the timer and stop for lunch.

With a beautiful view of the Bellinzona area and a fabulous day, we enjoy a good lunch in the company of our little explorer, who today faces his first real summit!

After finishing our lunch break, we set off again, returning back on the path we followed previously, then, at the detour with the indication for Piz de Molinera, we turn following the latter.

Now the path was marked “white-blue”, consequently no longer as marked as the usual “white-red-white” and with some steep and rather exposed points.

After the steep ascent for 2000 meters, we reach the ridge and continue on this way until we reach the stone man who welcomes us on Piz Martum.

Following the ridge with our eyes we see the splendid Piz di Molinera.

In front of us, however, the beautiful view of the Bellinzona area, enclosed in a valley formed by green mountains and below us the Capanna Brogoldone located in a vast plain of grass.

Leaving the dedication in the book next to the little man, we decide it’s time to go back.

We return down to Alp de Martum, then to the viewpoint and take the path that continues towards Pian de la Conca, Stabi and then Prepiantoo until we reach the parked car.

Wonderful excursion with an even crazier day.

First real summit reached together with our little explorer, what a thrill!

I would like to advise you that the normal route is better for the ascent: fewer steep path sections, more flat sections and more steps.

See you on the next excursion.

Latest posts by Graubünden on Tour (see all)

Rispondi