Alp de Mem

Era una caldissima e splendida giornata di luglio, quando abbiamo deciso di intraprendere questa escursione che precedentemente avevamo effettuato in inverno. Con un bellissimo paesaggio innevato.

Il percorso ed i dettagli del giro ad anello li conosciamo già perfettamente, pertanto prepariamo il necessario come sempre e partiamo spediti per il punto di partenza: Prepiantoo, dove é situato lo stagnetto.


Cliccate qui, per andare direttamente alla cartina con il percorso.

Di seguito la mappa con le indicazioni per il parcheggio.

Partenza:
Prepiantoo, San Vittore, Mesolcina, Grigioni.

Arrivo:
Alp de Mem, San Vittore, Mesolcina, Grigioni.

Lunghezza percorso:
10 km.

Durata:
1h45 l’andata.
3h30 il giro completo.

Difficoltà:
T2.

Dislivello:
635 metri.


Raggiunto il luogo in cui parcheggiamo l’auto, ci prepariamo e ci dirigiamo verso la prima tappa di questa escursione: l’alp de Palazi.

L’alpe traboccava di mucche al pascolo, perciò, piuttosto velocemente ci dirigiamo oltre, immettendoci nel sentiero attraverso il bosco.

Salendo, alle nostre spalle si ergevano alte e maestose le montagne della Val Calanca:
Il Piz de Groven, il Piz della Molera, il Piz di Rüss, il Mot de la Cross e il Piz di Renten.

Superiamo i maestosi larici posti accanto al sentiero e continuiamo lungo il percorso che porta a luoghi magici e incantati.

Verde erba fresca di rugiada, il canto degli uccellini che si cercano, il cielo perfettamente azzurro come fosse un dipinto e le nuvole che compaiono e spariscono per tenere sotto controllo la situazione.

Fuoriusciamo dal bosco e proseguiamo costeggiando il Piz di Molinera.
Di fronte a noi, spuntava dalla bocchetta l’immenso e maestoso Pizzo di Claro.

Ci allontaniamo dalla parete del Piz di Molinera per dirigerci verso la nostra successiva tappa: Carnac Bass.

Carnac Bass si trova ai piedi del Pizzo di Morinere, quest’ultimo si trova esattamente a metà tra il Piz di Molinera e il Pizzo di Claro.

Raggiunto Carnac Bass superiamo le tre cascine diroccate e ci fermiamo per pochi minuti, giusto il tempo di scattare alcune fotografie, successivamente ci rimettiamo in marcia per la nostra meta finale, che avremmo raggiunto da qui in una decina di minuti.

Superata l’ampia distesa dell’alpe ci incamminiamo seguendo la direzione del Pizzo di Claro.

A questo punto inizia la breve discesa per la destinazione finale.

Superiamo un piccolo ponte formato da alcuni massi posti sul ruscello e proseguiamo seguendo il sentiero marcato con i colori: bianco – rosso – bianco.

A questo punto abbiamo raggiunto la nostra destinazione di oggi!

L’Alp de Mem si trova in un’ampia conca: questa conca é accerchiata dalle splendide montagne elencatovi in precedenza.

Raggiunto l’Alpe, le nuvole purtroppo ricoprivano lo splendido e azzurro cielo che si intravedeva di tanto in tanto, ma noi scattiamo in egual modo moltissime foto di questo scenario stupendo.

Dopo aver pranzato, per nostra fortuna le nuvole spariscono e il sole ci mostra la sua bellezza e ci regala lo splendido e limpido cielo azzurro.

Cogliamo l’occasione di scattare altre fotografie, successivamente ci incamminiamo sul sentiero del ritorno.
Percorriamo alcuni metri fino a raggiungere il bivio ai piedi della Motta de Carnac e poi imbocchiamo il sentiero opposto a quello percorso precedentemente.

Seguiamo sempre il sentiero ben marcato fino a raggiungere nuovamente l’Alp de Palazi e poi Prepiantoo, dove la nostra escursione di oggi termina.

Bellissimo giro ad anello, nessuna particolare difficoltà.
Sentiero sempre ben marcato e con pochi punti di pendenze elevate.

Splendida escursione da fare sia in estate sia in inverno, con i differenti paesaggi.


English


It was a very hot and beautiful day in July, when we decided to take this excursion that we had previously done in winter. With a beautiful snowy landscape.

We already know the route and the details of the round trip, so we prepare the necessary as always and leave promptly for the starting point: Prepiantoo, where the pond is located.


Click here to go directly to the map with the route.

Below is the map with directions for parking.

Departure:
Prepiantoo, San Vittore, Mesolcina, Grisons.

Arrival:
Alp de Mem, San Vittore, Mesolcina, Grisons.

Path length:
10 km.

Duration:
1h45 one way.
3h30 the complete tour.

Difficulty:
T2.

Difference in altitude:
635 meters.


Once we have reached the place where we park the car, we get ready and head towards the first stop of this excursion: Alp de Palazi.

The alp was overflowing with grazing cows, therefore, rather quickly we head further, taking the path through the woods.

Going up, the mountains of Val Calanca rose high and majestic behind us:
Piz de Groven, Piz della Molera, Piz di Rüss, Mot de la Cross and Piz di Renten.

We pass the majestic larches placed next to the path and continue along the path that leads to magical and enchanted places.

Green grass fresh with dew, the song of the birds, the perfectly blue sky as if it were a painting and the clouds that appear and disappear to keep the situation under control.

We leave the woods and continue along the Piz di Molinera.
In front of us, the immense and majestic Pizzo di Claro emerged.

We leave the Piz di Molinera face to head towards our next stop: Carnac Bass.

Carnac Bass is located at the foot of Pizzo di Morinere, the latter being exactly halfway between Piz di Molinera and Pizzo di Claro.

Reached Carnac Bass we pass the three dilapidated farmhouses and stop for a few minutes, just long enough to take some photographs, then we set off again for our final destination, which we would have reached from here in about ten minutes.

After passing the wide expanse of the Alps, we set off following the direction of Pizzo di Claro.

At this point begins the short descent to the final destination.

We cross a small bridge formed by some stones placed on the stream and continue following the path marked with the colors: white – red – white.

At this point we have reached our destination of today!

Alp de Mem is located in a large basin: this basin is surrounded by the splendid mountains listed above.

Upon reaching the Alpe, the clouds unfortunately covered the splendid blue sky that could be glimpsed from time to time, but we take many photos of this wonderful scenery in the same way.

After having lunch, luckily for us the clouds disappear and the sun shows us its beauty and gives us the splendid and clear blue sky.

We take the opportunity to take more photographs, then we set out on the path of return.
We walk a few meters until we reach the crossroads at the foot of the Motta de Carnac and then take the path opposite to the one previously traveled.

We always follow the well-marked path until we reach Alp de Palazi again and then Prepiantoo, where our hike today ends.

Beautiful round trip, no particular difficulty.
Path always well marked and with few points of high slopes.

Wonderful excursion to do both in summer and in winter, with the different landscapes.

Latest posts by Graubünden on Tour (see all)

Rispondi