Racchettata alla Cassina de Vignun

Per l’escursione odierna, abbiamo deciso di non spostarci troppo con la macchina, quindi abbiamo scelto il nostro bellissimo canton grigioni.
Ci siamo diretti a San Bernardino.

Le previsioni di oggi dicevano che era molto ma molto freddo, infatti, aprendo l’applicazione della meteo sul nostro telefonino ci é caduto l’occhio sul -9° di San Bernardino.
Ci ha fatto aprire ancora di più le bocche il -23° di Samedan.


Cliccate qui, per andare direttamente alla cartina con il percorso.

Partenza:
San Bernardino alla Fonte, Grigioni.

Arrivo:
Cassina de Vignun, San Bernardino, Grigioni.

Lunghezza:
7 km.


Durata:
2h la salita.
1h la discesa.

Difficoltà:
WT2.

Dislivello:
519 metri.


Muniti di giacconi pesanti, pantaloni pesanti, calze pesanti e qualsiasi altra cosa di pesante si possa indossare, partiamo da San Bernardino alla Fonte in direzione del “Pian Lumbrif” e della “Cassina de Vignun” per una bella racchettata.

Era meglio non tirare troppo le mani fuori dai guanti per scattare fotografie!
Tanto era freddo, le mani pizzicavano dal male.

Seguendo i cartelli, ci infiliamo nel bosco di abeti e larci, superiamo una splendida cascata ghiacciata e proseguiamo così per i prossimi venti minuti.

Usciamo dal bosco, ci voltiamo e ammiriamo, davanti a noi tutto il Villagio di San Bernardino con la sua diga e con i suoi migliaia e migliaia di alberi.

Continuiamo seguendo i segni dei racchettisti passati prima di noi in direzione del vasto Pian Lumbrif.
Il bellissimo Piz Uccello maestoso e imponente di fronte a noi cambiava forma ogni qualvolta superavamo una collina.

Alle spalle dei cartelli nella foto di seguito, si vedono molto bene due cime raggiunte da noi l’anno scorso in estate: Il Piz de Mucia (alto, imponente e appuntito sulla destra) e I Rodond (l’ultima cima tutta verso sinistra).

Raggiungiamo una deviazione e viriamo verso destra proseguendo verso la nostra meta finale, la Cassina de Vignun.

Come potete vedere nelle foto di tutto l’articolo, il nostro splendido amico a quattro zampe non ci abbandona mai!
Né con le basse temperature, né con la neve alta!

Proseguiamo seguendo la direzione del Piz Uccello.
Superiamo bellissimi scenari di montagne, colline e massi ricoperti dalla neve.

Il vento aveva creato bellissimi disegni sulla neve fresca, scenari di questo tipo ti danno una calma e una pace interiore… li adoro.

Raggiunta, finalmente dopo due ore, la Cassina de Vignun, cerchiamo un posto asciutto e che non sia ricoperto dalla neve, per poter mangiare con calma, tranquillità e con il fondo schiena asciutto.

Troviamo due pali di legno di una staccionata che sbucavano fuori dalla neve quanto bastava per potersi sedere.

Dopo aver gustato il nostro pranzo, scattiamo le ultime foto del bellissimo paesaggio innevato che ci circondava e con passo sostenuto decidiamo di ritornare a casa.
Stare fermi dopo aver sudato per la risalita non aiutava le nostre mani a scaldarsi!

Un’oretta di cammino con passo sostenuto e ci ritroviamo a San Bernardino alla fonte.
Camminare dopo aver tolto le racchette sembrava di volare!

Bellissima escursione immersi in bellissimi scenari innevati.
Paesaggi di questo genere regalano tanta pace, c’é un silenzio quasi irreale in questi posti.

La consiglio a chi piace fare delle brevi ma bellissime gite con le racchette senza bisogno di fare tanti chilometri con la macchina!

Graubünden on Tour.


English


For today’s excursion, we decided not to travel too much by car, so we chose our beautiful canton of Graubünden.
We headed to San Bernardino.

Today’s forecasts said that it was very, very cold, in fact, by opening the application of the weather on our mobile phone, our eye fell on the -9 ° of San Bernardino.
Samedan’s -23rd made us open our mouths even more.


Click here, to go directly to the map with the route.

Departure:
San Bernardino alla Fonte, Graubünden.

Arrival:
Cassina de Vignun, San Bernardino, Graubünden.

Route length:
7 km.


Duration:
2h to go and 1h the descent.

Difficulty:
WT2.

Difference in altitude:
519 meters.


Equipped with heavy jackets, heavy pants, heavy socks and anything else heavy you can wear, we start from San Bernardino alla Fonte in the direction of the “Pian Lumbrif” and the “Cassina de Vignun” for a nice racket.

It was better not to pull your hands out of the gloves too much to take pictures!
It was too cold, our hands hurt so much.

Following the signs, we enter the abeti and larici forest, pass a splendid frozen waterfall and continue like this for the next twenty minutes.

We go out of the woods, turn around and admire, in front of us, the whole San Bernardino village with its dam and its thousands and thousands of trees.

We continue following the signs of the rackets passed before us in the direction of the vast Pian Lumbrif.
The beautiful majestic Piz Uccello in front of us changed shape every time we passed a hill.

Behind the signs, two peaks reached by us last year in summer can be seen very well: The Piz de Mucia (tall, imposing and pointed on the right) and I Rodond (the last peak all to the left) .

We reach a detour and we turn to the right continuing towards our final destination, the Cassina de Vignun.

Our splendid four-legged friend never abandons us!
Neither with low temperatures, nor with deep snow!

We continue following the direction of Piz Uccello.
We overcome beautiful scenarios of mountains, hills and boulders covered by snow.
The wind had created beautiful designs on fresh snow, scenarios of this type give you a calm and inner peace … I love them.

Finally, we reached after two hours, the Cassina de Vignun, we look for a dry place that is not covered by snow, in order to eat calmly and with a dry bottom.
We find two wooden poles of a fence that came out of the snow just enough to be able to sit.

After enjoying our lunch, we take the latest photos of the beautiful snowy landscape that surrounded us and then we decide to go home.
Standing still after sweating from the ascent did not help our hands to warm up!

An hour’s walk with a sustained step and we find ourselves in San Bernardino alla fonte.

Beautiful excursion immersed in beautiful snowy scenarios.
Landscapes like this offer so much peace, there is an almost unreal silence in these places.
I recommend it to those who like to make short but beautiful trips with rackets without having to travel many kilometers by car!

Graubünden on Tour.

Categories: grigioni, Mesolcina

Rispondi