I Rodond 2’829m

Finalmente, dopo due settimane che non andavamo in montagna siamo riusciti a trovare un giorno libero in comune e abbiamo subito colto l’occasione!
Quanto ci mancava!

Così, in questa splendida giornata di fine agosto, abbiamo deciso di dirigerci in Mesolcina!

Qui trovate la cartina con il percorso, cliccate qui.

Partenza: San Bernardino, El Frach, Mesolcina, Grigioni, Svizzera.

Arrivo: I Rodond, Mesolcina, Grigioni, Svizzera.

Itinerario da seguire:
➢ San Bernardino El Frach, posteggio vecchia seggiovia 1’630m ➢ Confin Basso 1’954m ➢ Quota 2’248m ➢ Quota 2’504m ➢ Pass dei Omenit 2’651m ➢ Quota 2’631m ➢ I Rodond 2’829m  e ritorno percorrendo lo stesso sentiero oppure come abbiamo fatto noi tagliando in mezzo alla valle e passando accanto al Motton e poi seguendo il percorso fino a El Frach.

Durata: 3h30 la salita. Circa 6h il giro completo.

Difficoltà: T3.

Dislivello: 1’200 m.

Lunghezza: 11.3 km.


Raggiunta la vecchia stazione sciistica di San Bernardino, ormai abbandonata da più di 6/7 anni, parcheggiamo l’auto nel vasto spiazzo e ci incamminiamo seguendo i grandi pali della seggiovia.

Il bellissimo Piz Uccello sempre imponente e unico con la sua forma, alle nostre spalle.

Saliamo di quota seguendo le piste di sci ormai abbandonate ma sempre ben segnate.
Fino a giungere al Confin Basso dove termina l’impianto di risalita della seggiovia e inizia l’impianto di risalita delle ancore.

Da qui si prosegue sempre salendo costeggiando il Pan di Zucchero.
Raggiunto il vasto piano sopra il Confin Basso incontriamo questa grande mandria di mucche scozzesi.

Molto simpatiche ma essendoci i piccoli sempre meglio non avvicinarsi troppo, le aggiriamo e passiamo oltre.

Superiamo un’altra bella e ripida salita fino a giungere ai piedi del Pass dei Omenit.
In questo vasto piano erano presenti tantissime piccole casette in legno – una volta, mentre era ancora in uso la stazione sciistica, venivano utilizzate per controllare gli impianti di risalita e nell’eventualità qualcosa non andasse riparare il danno -.

Proseguiamo la nostra escursione superando alte pareti di sassi fino a raggiungere il Pass dei Omenit.
Da qui la vista era puntata su i Rodond 2’829m che era la nostra meta odierna.

Prima di proseguire verso i Rodond, decidiamo di fermarci a fare pranzo e scattare qualche fotografia del magnifico paesaggio circostante.

Percorsi pochi metri dagli Omenit, nel versante destro (nella Val Calanca) si intravede questa meraviglia dal colore turchese.
Il bellissimo Lagh de Stabi.

Saliamo di quota fino ad arrivare ad altezza Piz Uccello.
La vista qui sopra é una favola!
Sembrava di essere sul tetto del mondo, e le cime erano tutte alla nostra altezza! Che meraviglia!

Proseguiamo sulla cresta della montagna, di tanto in tanto camminando a quattro zampe.
Alcuni punti erano piuttosto esposti, ma nulla di impossibile o di pericoloso.

Raggiunta la cima Est de i Rodond ammiriamo le bellissime montagne di tutta la zona circostante.

La valle Calanca davanti ai nostri occhi appariva così lunga e stretta… era meravigliosa dall’alto!

Ci fermiamo un attimo a prendere fiato, ma soprattutto per ammirare lo splendido scenario che madre natura ci regala.
Il silenzio che regnava a questa altitudine, la pace e l’aria pura che si respirava ci rigenerava.

Scattate le fotografie, ammiriamo ancora per poco le forme di tutte le montagne vicine e poi piano piano riprendiamo il cammino che ci porta a San Bernardino.

Sulla via del ritorno, incontriamo queste simpatiche caprette che si avvicinano sperando abbiamo qualcosa di buono da mangiare.

Escursione davvero splendida. Ricca di paesaggi spettacolari.

L’altezza di queste montagne ti fa rendere conto di quanto è maestosa e spettacolare la natura.
Ti fa capire quanto siamo piccoli rispetto ad essa.

Escursione poco complicata se non per la lunghezza o per l’elevato dislivello.
Per chi soffre di vertigini attenzione ad andare sulla cresta!
(Dal Pass dei Omenit per chi ne soffre é possibile scendere a lato Calanca della montagna).

Graubünden on Tour.

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: