Lago di Cama

Buongiorno escursionisti!

Eccoci nel mio bel e amato Canton Grigioni.
Oggi voglio mostrarvi una delle mie passeggiate preferite, infatti ci sono andata per 3 anni di fila.

Vi porto nella Val Cama, nel Lago di Cama.
Lago grandissimo (la profondità massima é di 16 metri) che si trova ai piedi del Piz d’Ugin e del Piz de Cressim (che sono le bellissime montagne innevate alle spalle del lago).

Ecco per voi la cartina con il percorso, cliccate qui.

Partenza: Ogreda, Cama, Grigioni, Svizzera.

In auto🚗: In strada cantonale fino a Cama, a Cama paese, dopo il distributore di benzina vi é un cartello indicante Val Cama e seguire fino al posteggio nella frazione di Ogreda.

Con i mezzi pubblici🚐: Utilizzare il Bus numero 214 da Bellinzona in direzione di Mesocco, e scendere alla fermate Cama, Municipio. Da qui superare a piedi il ponte andare sempre in direzione della montanga e si giunge ad Ogreda.

Arrivo: Alp de Lagh, Cama, Grigioni, Svizzera.

Itinerario da seguire:

➼ Ogreda 359m ➼ Provèsc 783m➼ Rifugio Alp de Besarden 1’130m ➼ Alp de Lagh 1’279m ➼ e ritorno seguendo lo stesso sentiero.

Durata: circa 2 ore.

Difficoltà: T2.

Dislivello: 920m.

Lunghezza: circa 8 km.


La partenza di questa escursione é bella strong, infatti é caratterizzata da una moltitudine di scalini.
Si sale di quota molto in fretta seguendo gli alti scalini in sasso.
E per tre quarti d’ora si prosegue così.
Giungiamo poi in questo punto panoramico dove il piccolo paese di Cama é ben visibile, beviamo un po’ e proseguiamo.

Tre quarti d’ora più tardi gli scalini sono terminati e il sentiero prosegue sempre salendo, immersi nel bosco di castagni fino a circa 1000 metri di altitudine, dopodiché ci addentriamo nel bosco di abeti e di larici.

Superiamo molti ruscelli e altrettanti pozzi di acqua cristallina.

E giungiamo in una piccola radura. Osserviamo per pochi minuti l’azzurro e limpido cielo di aprile e ci ri-addentriamo nel bosco.

Questo sentiero é ricoperto di sassi e radici di alberi, infatti, molte volte é piuttosto faticoso camminare e guardarsi attorno, sempre meglio tenere gli occhi sul percorso!
Comunque é sempre ben segnato e facilmente riconoscibile.

Finalmente, dopo circa due orette di cammino, giungiamo al famoso Lago di Cama.
In questo periodo dell’anno le capanne sono chiuse, però ci andava bene comunque! Eravamo solo noi e potevamo mangiare con tranquillità e fare le foto con tutta calma!

Superiamo la capanna e andiamo diretti all’altalena. Li accanto è presente una panchina, dove con tutta calma gustiamo il nostro panino.

LRM_EXPORT_102672822990437_20190429_083758938.jpeg

Finito il nostro panino, ci copriamo per bene! Il vento soffiava molto forte qui, essendo un po’ sudati dalla fatica della salita ci infiliamo il giaccone prima di prendere un bel raffreddore!

Facciamo un sacco di foto sull’altalena, accanto al lago, insieme al cane e, infine, i mitici autoscatti.

LRM_EXPORT_102745068308154_20190429_083911184.jpeg

Decidiamo poi di andare sulla sponda opposta del lago e di fare qualche altra foto da quella parte.

La giornata era favolosa, il forte vento soffiava qua e la qualche nuvola, ma il cielo era così limpido e nitido da vedere bene anche animali (se vi fossero) sulle montagne innevate, da questa distanza.

Il colore del lago, con il verde delle piante e le montagne belle bianche alle spalle del lago rendono la foto un’opera d’arte di colori e di semplicità.

Questa si che é una meraviglia!

Passiamo ancora un po’ di tempo in questo luogo tranquillo e isolato, e poi decidiamo che é ora di rientrare.

Riprendiamo lo stesso percorso che abbiamo fatto all’andata e piano piano ci dirigiamo verso Cama paese.

Ad aspettarci ci sarebbe stato un gustosissimo gelato!

Terza volta in questo posto magnifico, pensiamo che così tante volte bastano per conoscere un luogo a memoria, invece, ogni volta si scopre qualcosa che la volta prima non avevamo notato.

Un luogo così incantato lascia noi umani senza parole e ci invita a tornare.

Passeggiata davvero bellissima, abbastanza faticoso il primo pezzo tutto formato da scalini di pietra, poi però continua e ci porta fino al lago salendo dolcemente.

Lo consiglio vivamente, il Lago di Cama é stato il mio primo incontro con la natura, un pezzo di me é, e rimarrà sempre qua♡.

Al prossimo giro!

Grigioni on Tour!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: